Versione Italiana Versione Italiana English Version English Version
Versione del sito per IPOVEDENTI
{CURRENTDATE}


{MENUKOOLVERT}


Accedi alla Home Page
dell' Ente
 
News
22/05/2017
:: Avviso pubblico di manifestazione di interesse
Avviso pubblico di manifestazione di interesse da parte di soggetti che intendono aderire alla iniziativa "ADOTTA UN SENTIERO" dell'Ente Parco di Montemarcello-Magra-Vara...
14/06/2017
:: Domenica 18 Escursione guidata Farfalla dorata di Monti San Lorenzo
Il Parco di Montemarcello Magra Vara, in collaborazione con il professor Enrico Calzolari, organizza un'escursione guidata gratuita al sito dove, ogni anno, si verifica il fenomeno archeoastronomico della Farfalla dorata...
14/06/2017
:: SABATO 17 GIUGNO Incontri formativi sulle recinzioni elettrificate per cinghiali
Riduzione dei danni e dei conflitti dovuti alla presenza del cinghiale (Sus scrofa) con l’utilizzo di recinzioni comprensoriali e il perfezionamento e cura delle recinzioni individuali già presenti...
18/05/2017
:: CALENDARIO EVENTI 2017
A maggio fioriscono anche le attività del Parco...
17/05/2017
:: Il 18 maggio Kickoff Meeting del progetto INTENSE a Livorno
Il Parco di Montemarcello Magra Vara parteciperà al kickoff meeting del progetto INTENSE che si terrà il 18 maggio a Livorno ...
05/05/2017
:: Presentazione Libro "Orti Botanici, eccellenze italiane"
Domenica 28 maggio alle ore 15,00, nella Piazza XIII Dicembre del paese di Montemarcello sarà presentato il volume “Orti Botanici, eccellenze italiane”. Partecipa all’incontro il professore Gianni Bedini,del dipartimento di Biologia dell’Università di Pisa e coautore del volume. ...
22/03/2017
:: GENOVA 22 MARZO – XVII GIORNATA MONDIALE DELL’ACQUA
 2017 WASTEWATER
La Giornata Mondiale dell’Acqua ha come obiettivo quello di sensibilizzare e spronare ad azioni concrete per combattere la crisi idrica mondiale. ...
22/03/2017
:: 29 e 30 marzo Kickoff Meeting del progetto GIREPAM a Port Cros
Il Parco di Montemarcello Magra Vara parteciperà al kickoff meeting del progetto GIREPAM “Gestione Integrata delle Reti Ecologiche attraverso i Parchi e le Aree Marine”, che si terrà il 29 e 30 marzo nel Parc National de Port Cros nell'arcipelago francese di Porquerolles....
14/03/2017
:: FOTOGRAFARE I PARCHI
Sono aperte le iscrizioni alla prima edizione del Concorso fotografico internazionale "Fotografare i Parchi" 2017, cattura le emozioni della natura in uno scatto. ...
24/02/2017
:: MARTEDì 7 MARZO INCONTRO SUL PSR Regione Liguria 2014-2020 Misura 8 – sostegno del settore forestale
Martedì 7 marzo alle ore 14.30 nella sala del Canale Lunense in via Paci, 2 a Sarzana, il Parco di Montemarcello-Magra-Vara, in collaborazione con la Regione Liguria, organizza un incontro per illustrare le opportunità presenti nell’ambito del PSR Regione Liguria 2014-2020 Misura 8 – sostegno del settore forestale, rivolte a tutti gli Enti Pubblici e i privati del territorio della Val di Magra e Vara...
Iscriviti alla newsletter
Nome:
Cognome:
Email:
 
Home Page > C.E.A.Centro Educazione Ambientale > COMUNICAZIONE AMBIENTALE > 2013

2013

“Ecofeste” marchio per manifestazioni ed iniziative a carattere culturale e gastronomico. D.G.R. n.131 del 10.02.2012 e DGR n° 590 del 24/05/2013

 

La regione Liguria ha stanziato risorse nel 2009 per realizzare un’azione a carattere regionale denominata “Senza plastica Liguria più bella”, rivolta a limitare l’uso degli shoppers in plastica nell’imminenza della applicazione del divieto di commercializzazione contenuto nella L. 296/2006 e ss.mm.e ii. ; tale azione ha coinvolto le Strutture del Sistema regionale per l’educazione ambientale in una serie di iniziative a carattere didattico ed informativo che hanno interessato la popolazione delle quattro province. A corredo di tale campagna, con D.G.R. n° 131 del 12.02.2012, la Regione ha approvato le Linee guida per la concessione del marchio Ecofeste a manifestazioni ed iniziative a carattere culturale e gastronomico organizzate con criteri tali da minimizzare ed ottimizzare la produzione di rifiuti, provvedendo a predisporre un marchio che contraddistingua l’Ecofesta, definire un disciplinare di azioni organizzative ed educative per la concessione del marchio; supportare l’organizzazione della festa nella dotazione dei kit di stoviglie in materiale biodegradabile, accompagnare lo svolgimento della festa con azioni educative/informative, stabilire gli strumenti per il monitoraggio delle azioni programmate, gestire una applicazione sperimentale del progetto. Nell’ambito di tale iniziativa, per l’anno 2013, in continuità con quanto accaduto precedentemente, sono state destinate con DGR n° 590 del 24/05/2013 ulteriori risorse a favore delle Province affinché tramite il Sistema Ligure di Educazione Ambientale, fossero finanziate le manifestazioni segnalate dai Comuni attraverso una selezione basata sui criteri stabiliti nella citata D.G.R
Il ruolo dei CEA del Sistema Ligure Educazione Ambientale in questo ambito è stato quello di curare la ricaduta educativa dell’Ecofesta su tutti i soggetti coinvolti, sia organizzatori che utenti. Il CEA del Parco di Montemarcello-Magra, CEA del Sistema Ligure di Educazione Ambientale  ha pertanto presenziato allo svolgimento della Ecofeste dei comuni di Castelnuovo Magra, Follo e Bolano.
In particolare il CEA  ha organizzato:
- un ’attività di animazione per adulti, una eco-lotteria, durante la quale l’utente estraeva domande sulla raccolta differenziata e sul significato delle ecofeste ed  in base alla correttezza delle risposte riceveva un gadget ecosostenibile 
- un momento formativo, del tutto informale, a favore dei lavoranti (soprattutto con chi ha realizzato interfaccia con il pubblico) al fine di renderli edotti sugli aspetti tecnici ed ambientali che stanno alla base dell ’organizzazione specifica adottata dall ’Ecofesta (raccolta differenziata, vettovaglie compostabili,ecc.); questo anche perché all ’occorrenza hanno potuto fare da tramite verso i partecipanti alla festa
- il goco dell’oca sul tema della raccolta differenziata per i bambini presenti alla festa, in cui ciascun bimbo svolgendo il ruolo di pedina, spostandosi su tessere calpestabili, ha affrontato temi legati alla raccolta differenziata.  Ai vincitori sono stati distribuiti gadget ecologici. 

 

“Valorizzazione delle risorse naturali e culturali” del POR FESR 2007 – 2013 da parte dei CEA del Sistema Ligure di Educazione Ambientale (DGR 1540/2010) Linea B “Governance”. anni 2011-2013

 

Il progetto ha avuto lo scopo di far emergere la percezione dei valori ambientali tutelati dai SIC a livello locale, le opportunità, le potenzialità del territorio, ma anche le problematiche legate ad interessi e attività in contrasto con le normative di tutela delle aree SIC. A tal fine sono stati somministrati a soggetti, individuati in fase progettuale, come testimoni di interessi della comunità locale (cittadini, associazioni locali, aziende locali),  un’intervista/questionario, concordata e coordinata  a livello di sistema provinciale e regionale.
Sono stati attivati momenti di relazione con tali testimoni funzionali allo sviluppo dell’intero progetto. I dati delle interviste sono stati rielaborati in un documento di sintesi che ha permesso un quadro utile di lettura delle esigenze e delle opportunità legate alla fruibilità delle aree SIC in questione.
A conclusione del progetto, lunedì 3 giugno 2013 è stato organizzato, il workshop “Dimmi di SIC – piccole azioni sostenibili per la valorizzazione del territorio”. L’incontro, si è svolto presso la sala riunioni dell’Istituto Arzelà di Sarzana(Sp), una delle scuole coinvolte nel progetto. Durante il convegno vi sono stati momenti dedicati alla comunicazione sulle emergenze naturalistiche e paesaggistiche che contraddistinguono il territorio, grazie all’apporto del dottor Walter Raineri dell’Osservatorio della biodiversità della Regione Liguria; l’intervento della dottoressa Daniela Minetti dell’ufficio comunicazione dell’ARPAL ha contribuito a dare la consapevolezza ai partecipanti di quanto la biodiversità presente nei Siti di Interesse Comunitario possa rappresentare un volano per la valorizzazione e promozione del territorio; l’intervento dell’ingegnere Patrizio Scarpellini, direttore del Parco ha contribuito a diffondere i risultati di azioni intraprese dall’Ente Parco per la valorizzazione e la fruizione della Rete Natura 2000 
Il work shop ha coinvolto i rappresentanti di diverse associazioni del territorio: Lipu, CAI, Boccadamare, GAIA, Vivere Fiumaretta, nonché i rappresentanti di diverse aziende produttive del territorio; anche gli studenti delle classi coinvolte nel percorso hanno partecipato alla giornata.
La giornata si è conclusa con la raccolta di idee, sensazioni, riflessioni sulle valenze ambientali e storico culturali presenti nel territorio e sul valore aggiunto che esse rappresentano; tale raccolta è stata poi rielaborata e ha permesso la realizzazione di un breve spot di promozione del territorio che pone l’accento sull’importanza della biodiversità e sul suo legame con il territorio e i suoi prodotti. 
Il progetto iniziato a dicembre 2011 si è concluso a giugno 2013.

 

Bando “Idee e azioni per la sostenibilità” di cui al decreto del Direttore Generale ARPAL n. 104 del 27 febbraio 2012 anni 2012-2013

 

La comunità locale non ha ancora rielaborato razionalmente il disastro ambientale dell ’ottobre 2011. Soprattutto non lo ha fatto collettivamente, ovvero non esiste un comune sentire, una chiara identificazione delle cause, né una consapevolezza delle soluzioni, di come prevenire e quali apprendimenti realizzare ai fini di una migliore gestione del territorio e della nostra vita in esso. Pur essendo stati realizzati momenti di approfondimento e riflessione su quanto accaduto, spesso  il confronto è avvenuto principalmente sul piano delle reciproche rivendicazioni. Si percepisce soprattutto la mancanza di un patrimonio di conoscenze condiviso.”
Considerando queste premesse, derivate dall’analisi del contesto realizzata in fase progettuale, si è considerato opportuno coinvolgere sin dall’inizio un tecnico esperto per condividere nel dettaglio l’impostazione del progetto.
Sono state realizzate interviste strutturate nei confronti dei cittadini, nella loro somministrazione si è posta particolare attenzione ad individuare il maggior numero di categorie rappresentate senza dimenticare la componente “silente”.
È stata effettuata l’elaborazione dei dati emersi dalle interviste realizzate, al fine di creare una mappa concettuale dell’interpretazione del problema da parte della comunità: “ognuno si sente rappresentato, ma in termini relativi, ovvero in confronto ad altri punti di vista”.
E’ stato attivato un Focus Group con soggetti coinvolti attivamente nel percorso che hanno assunto il ruolo di sparring partner nei nostri confronti, in modo da creare una modellizzazione del contesto: punti di vista diversi
Sono stati realizzati diversi incontri con il Focus Group allo scopo di creare confronto tra saperi locali e saperi tecnico-scientifici; si è partiti dalla presentazione dei risultati della fase di ascolto che rappresentano i diversi punti di vista di chi vive sul territorio, per poi confrontarsi alla ricerca di elementi condivisi, in questo percorso ha avuto un ruolo importante l’apporto del tecnico/esperto che con un approccio tecnico-scientifico ha fornito le basi per la conoscenza di come funzionano i nostri bacini idrografici e quali sono gli elementi che stanno alla base del rischio idraulico.
Sono stati realizzati di n. 2 convegni dal titolo “Che il fiume ci aiuti …..!” nei giorni 19 e 25 gennaio rispettivamente a Rocchetta Vara, presso la Sala Polivalente dell’edificio scolastico e ad Arcola presso la Sala Polivalente del Comune.
In questi momenti di confronto con i cittadini il problema del rischio idraulico è stato affrontato attraverso un approccio multicriteriale e basato sul confronto di opinioni, in modo da favorire la crescita culturale e la coesione sociale della comunità locale con l’auspicio di superare i conflitti generati da quelli che sembrano punti di vista completamente divergenti. Si è partiti dal lavoro fatto con il Focus Group per poi proseguire nel confronto tra le diverse realtà sociali del territorio equamente rappresentate
Ai convegni hanno partecipato, in qualità di esperti del settore, di diversa formazione scientifica, l’ingegnere idraulico Riccardo Paita e l’ingegnere ambientale Maurizio Bacci che hanno messo le proprie competenze al servizio dei partecipanti al fine di favorire una interpretazione oggettiva al tema, in forma non dogmatica ma aperta all’integrazione dei diversi saperi.

 

“Azioni volte alla condivisione e diffusione delle conoscenze e sensibilizzazione delle aziende sulle finalità e sui risultati del progetto RES MAR Sottoprogetto H - Strumenti innovativi per la governance territoriale della sostenibilità nell ’ambito dei cluster produttivi delle regioni costiere” anni 2012 2013

 

Regione Liguria ha individuato negli Enti Parco regionali gli enti pubblici che sono maggiormente competenti nello sviluppo locale del settore agro- alimentare, in quanto essere i migliori interlocutori a livello locale per promuovere e sviluppare i percorsi di innovazione delle imprese verso la sostenibilità ambientale, secondo il cosiddetto “cluster approach”;
Nell’ambito del Progetto RESMAR “Reseau pour l’environnement dans l’espace maritime”, sottoprogetto H “Strumenti innovativi per la governance territoriale della sostenibilità nell ’ambito dei cluster produttivi delle regioni costiere”, Regione Liguria ha individuato il Parco di Montemarcello-Magra in quanto interessato dalla presenza di piccole e medie imprese del settore agro- alimentare e biologico sui quali sviluppare il cluster approach.
In questo contesto, il Cea del Parco di Montemarcello-Magra ha svolto i seguenti servizi:
-ha organizzato un seminario rivolto alle imprese olivicole, alle aziende agricole, alle associazioni di categoria e in generale a chi opera nel settore agroalimentare, dal titolo “Il gusto della biodiversità. Verso un’olivicoltura certificata” per promuovere una filiera dell’olio di qualità portando le imprese a certificarsi nel rispetto di alcuni requisiti.
L’incontro si è tenuto venerdì 15 giugno 2012, alle ore 16.00, presso la sala consiliare del Comune di Sarzana e ha visto la partecipazione, oltre che dei referenti dell’Ente Parco, anche della Regione Liguria, del presidente provinciale di Confagricoltura, del vicepresidente provinciale di Coldiretti e del presidente regionale e provinciale della Confederazione Italiana Agricoltori (C.I.A.). 
-ha realizzato un percorso di attività didattica rivolta alle scuole del territorio al fine di sensibilizzare sui temi del progetto e sui risultati. Sono state coinvolte 5 classi delle scuole secondarie di primo grado dell’Istituto Comprensivo di Lerici. 
-ha organizzato e realizzato il seminario conclusivo del Progetto Strategico Marittimo RES-MAR dal titolo "Il gusto della biodiversità: qualità certificata nell ’olivicoltura" che si è tenuto lunedì 25 marzo 2013 a Lerici (Sp), presso il castello. Durante il seminario sono stati presentati i risultati ottenuti nell’ambito delle attività di valorizzazione e certificazione dei processi produttivi delle aziende agricole olivicole e dei frantoi. 
L’incontro, rivolto alle imprese agricole, alle associazioni di categoria e in generale a chi opera nel settore agroalimentare, ha visto la partecipazione della Regione Liguria, delle amministrazioni locali, del Parco di Montemarcello-Magra, delle Associazioni di categoria CIA, Coldiretti e Confagricoltura. L’ultima parte del seminario è stata dedicata ad illustrare i risultati dell’analisi agronomica, delle problematiche e delle buone pratiche per uno sviluppo sostenibile della filiera dell’olio nel territorio interno e limitrofo al Parco relazionata dall’agronomo incaricato dell’assistenza alle aziende nel corso del progetto.
Protagoniste della giornata sono state comunque, le aziende pilota selezionate dall’Ente Parco per il Progetto RES-MAR, che hanno partecipato all’incontro con una degustazione di olio grazie alla partecipazione di esperti comitati di assaggio (Panel test) della Camera di Commercio realizzata nel pomeriggio. 

 

Corsi di formazione alla pratica del compostaggio per i cittadini (Decreto Arpal n.180 del 29/04/2011) PROGRAMMAZIONE REGIONALE in materia di INFEA anni 2011-2013

 

L’iniziativa ha fatto parte della nuova campagna informativa e formativa finanziata dalla Regione Liguria, rivolta a cittadini e scuole, che ha avuto inizio a giugno 2011 e si è perpetuata fino al 2013 su tutto il territorio regionale. E’ stata attuata dai Centri di Educazione Ambientale (C.E.A.) del Sistema Ligure, con il coordinamento di Arpal-Crea e la collaborazione della Federazione Regionale Ligure dei dottori Agronomi e Forestali.
L’attività formativa, organizzata e tenuta dal Cea del Parco di Montemarcello-Magra, ha previsto un incontro/corso per informare il cittadino su come effettuare il compostaggio domestico. Il corso ha permesso ai partecipanti di trasformare in modo rapido e semplice i propri "avanzi verdi" in un buon ammendante del terreno che potrà essere utilizzato nell ’orto, nel giardino ma anche nei vasi di casa. 
Il Cea del Parco di Montemarcello-Magra ha realizzato, nel 2013, 5 corsi sul compostaggio domestico rivolti ai cittadini. I comuni, ricadenti nell ’ambito territoriale del Parco, che hanno fatto richiesta sono stati:
il Comune di Ameglia con 1 incontro fissato in data 20 maggio 2013 presso la sala consiliare. 
Il Comune di Arcola con 1 incontro fissato in data 29 gennaio 2013 presso la sala polivalente a cui hanno partecipato molti cittadini. 
Il Comune di Bolano con 1 incontro fissato in data 6 apile 2013 presso il Centro Manifestazioni ed eventi  a cui hanno partecipato cittadini e alunni di 3 classi delle Scuole secondarie di primo grado di Ceparana. 
Il Comune di Sarzana con 2 incontri fissati in data 24 giugno 2013 nella frazione di Falcinello di Sarzana presso il Centro Sociale Arci e in data 26 giugno 2013 nella frazione di Sarzanello di Sarzana presso il Centro Sociale Arci.  

 

23/01/2014
 
Ente Parco di Montemarcello-Magra - Via A. Paci, 2 - 19038 - Sarzana (SP) Italy - Tel. +39/0187.691071 - Fax. +39/0187.606738 - Diritti riservati
P.Iva: 91009830117 - PEC: parcomagra@legalmail.it
Privacy - Disclaimer- Powered by Mantra Multimedia
Magra in Bici