Versione Italiana Versione Italiana English Version English Version
Versione del sito per IPOVEDENTI
{CURRENTDATE}


{MENUKOOLVERT}


Accedi alla Home Page
dell' Ente
 
News
30/08/2017
:: EVENTI NEL PARCO SETTEMBRE 2017
Eventi nel Parco di Montemarcello Magra Vara organizzati per Settembre. Finanziati dalla Regione Liguria nell'ambito dei progetti Turismo attivo e Green & Blue...
26/07/2017
:: Concorso mieli dei Parchi della Liguria 2017
Parte il Concorso “Mieli dei Parchi della Liguria” edizione 2017, manifestazione che negli anni passati ha prodotto sempre ottimi e interessanti risultati. Sono invitati a partecipare gli apicoltori che operano in area Parco o in aree a queste funzionalmente connesse, ed in regola con le vigenti leggi sull’apicoltura....
10/07/2017
:: AVVISO AI PARTECIPANTI INCONTRI FORMATIVI SU RECINZIONI ELETTRICHE PER CINGHIALI
I partecipanti agli incontri formativi sulle recinzioni elettrificate per cinghiali possono ritirare l'attestato di presenza presso gli uffici dell'Ente, dalle 8.00 alle 14.00, dal lunedì al venerdì...
10/07/2017
:: Progetto GIREPAM
E' disponibile il report del Progetto INTERREG GIREPAM “Gestione Integrata delle Reti Ecologiche attraverso i Parchi e le Aree Marine, Progetto di cooperazione”...
05/07/2017
:: Comunicato presidente Tedeschi a Federparchi
Il presente Comunicato è stato presentato dal presidente dell'Ente Parco Pietro Tedeschi ed approvato dalla Federparchi Liguria nella riunione del 27 giugno svoltasi a Genova e parte integrante inviata all'assessore Mai per la richiesta di un incontro chiarificatore sulla proposta di legge di soppressione del parco....
28/06/2017
:: ESCURSIONI GUIDATE FARFALLA DORATA
Il Cea del Parco di Montemarcello Magra, in collaborazione con il Professor Enrico Calzolari, organizza un calendario di escursioni guidate per vedere il fenomeno della Farfalla dorata di Monti San Lorenzo...
22/05/2017
:: Avviso pubblico di manifestazione di interesse
Avviso pubblico di manifestazione di interesse da parte di soggetti che intendono aderire alla iniziativa "ADOTTA UN SENTIERO" dell'Ente Parco di Montemarcello-Magra-Vara...
18/05/2017
:: CALENDARIO EVENTI 2017
A maggio fioriscono anche le attività del Parco...
17/05/2017
:: Il 18 maggio Kickoff Meeting del progetto INTENSE a Livorno
Il Parco di Montemarcello Magra Vara parteciperà al kickoff meeting del progetto INTENSE che si terrà il 18 maggio a Livorno ...
05/05/2017
:: Presentazione Libro "Orti Botanici, eccellenze italiane"
Domenica 28 maggio alle ore 15,00, nella Piazza XIII Dicembre del paese di Montemarcello sarà presentato il volume “Orti Botanici, eccellenze italiane”. Partecipa all’incontro il professore Gianni Bedini,del dipartimento di Biologia dell’Università di Pisa e coautore del volume. ...
Iscriviti alla newsletter
Nome:
Cognome:
Email:
 
Home Page > Progetti di conservazione > PROGETTI CONCLUSI

PROGETTI CONCLUSI

SINTESI DEI PRINCIPALI PROGETTI DI CONSERVAZIONE CONCLUSI:

1)I PASSERIFORMI QUALI INDICATORI AMBIENTALI
Periodo di svolgimento:2001-2010
Partner: INFS Istituto Nazionale per la Fauna Selvatica (oggi accorpato all ’ISPRA)
Scopi:
Acquisizione di conoscenze per:
•    il monitoraggio nel tempo delle comunità ornitiche e della qualità ambientale da  esse espressa;
•    il monitoraggio nel tempo delle singole  popolazioni (demografia);
•    la valutazione dell’idoneità ambientale specie-specifica nei diversi contesti ambientali e stagionali;
•    la definizione di appropriate misure di miglioramento ambientale a livello specie-specifico.

 
2) PROGETTO WETLANDS - INTERVENTI PER IL MIGLIORAMENTO AMBIENTALE E VALORIZZAZIONE DI ZONE UMIDE NEL PARCO DI MONTEMARCELLO-MAGRA
Periodo di svolgimento: 2004-2005
Partner: Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio, Regione Liguria, Ente Parco Aveto, Ente Parco del Beigua
Istituzioni coinvolte:Sezione Faunistica della Polizia Provinciale della Spezia, la Regione Liguria - Laboratorio Analisi Terreni e Produzioni Vegetali e l ’ARPAL

Nel Progetto Wetland sono state condotte una serie di indagini a 360 gradi nel settore chimico analitico, biologico e floro faunistico e alcune azioni di gestione al fine di ottenere un miglioramento ambientale e una valorizzazione di una zona umida del Magra. La zona umida oggetto di studio, di origine antropica, è situata in località Pallodola, nel Comune di Sarzana, lungo la sponda sinistra del Fiume Magra: monitoraggio della qualità delle acque e dei terreni; azioni volte alla ricostruzione del manto vegetazionale naturale; monitoraggio della fauna; valorizzazione della zona umida.
A conclusione del progetto sono state redatte  linee guida pratiche per la gestione della flora e della fauna nelle zone umide, un documento che inserisce le zone umide nel contesto della pianificazione degli interventi di tutela delle acque e gestione integrata delle risorse idriche. 

3) LA VALORIZZAZIONE DELLA FAUNA MINORE E DELLA VEGETAZIONE DEGLI AMBIENTI UMIDI D ’ACQUA DOLCE NEL SIC LIGURI - RETE NATURA 2000

Il Parco Montemarcello Magra Vara ha predisposto, insieme al dipartimento DIP.TE.RIS.dell ’Università di Genova e di concerto con le amministrazioni comunali di Calice al Cornoviglio, Pignone, Riccò del Golfo, Sarzana e la Comunità Montana della Media e Bassa Val di Vara, un progetto denominato "La valorizzazione della fauna minore e della vegetazione degli ambienti umidi d ’acqua dolce nei SIC liguri" che è stato cofinanziato dalla Regione Liguria nell ’ambito del Docup Ob.2 2000/2006 Misura 2.6b Realizzazione Rete Natura 2000 con fondi dell ’Unione Europea. Il progetto ha previsto principalmente azioni di promozione della conoscenza e dell ’uso naturalistico e didattico degli habitat legati agli anfibi e più in generale alla fauna minore (anfibi, rettili, invertebrati d ’acqua dolce), la quale gioca un importante ruolo per la conservazione della biodiversità e per il mantenimento degli equilibri biologici dell ’ambiente naturale, come per es. corsi d ’acqua, aree umide e grotte carsiche, senza trascurare la necessità di attivare nel contempo azioni di conservazione a favore di specie di interesse comunitario a elevata vulnerabilità, in particolare anfibi, crostacei e piante acquatiche sommerse e interventi di ripopolamento e ripristino vegetazionale.

4) STUDIO TESO AL MONITORAGGIO DALLE POPOLAZIONI DI CICLOSTOMI PRESENTI IN PROVINCIA DELLA SPEZIA
Periodo di svolgimento: 2004-2005
Partner: Provincia della Spezie e il Dip.Te.Ris. dell’Università di Genova

Il progetto è stato avviato a seguito di un eccezionale ritrovamento di 112 esemplari di lampreda di mare di cui 33 ammoceti nel canale lunense a testimonianza del successo riproduttivo della specie nelle acque dei fiumi Magra-Vara. Il monitoraggio nato da questo accadimento ha portato a confermare la presenza della specie e dei siti idonei alla sua riproduzione e ha portato alla stesura di un Piano d’Azione finalizzato alla conservazione della specie.

5) RECUPERO DELLE POPOLAZIONI DI CHEPPIA (ALOSA FALLAX), LAMPREDA DI FIUME (LAMPETRA FLUVIATILIS), LAMPREDA DI MARE (PETROMYZON MARINUS) E ANGUILLA (ANGUILLA ANGUILLA) NEL SIC PARCO DELLA MAGRA-VARA
Periodo di svolgimento: 2006-2007
Partner:Provincia della Spezie e il Dip.Te.Ris. dell’Università di Genova

Il progetto ha contribuito a migliorare le condizioni ambientali dell’asta fluviale e ricostituire la continuità idraulica dei corsi d’acqua in modo da permettere alle specie ittiche, e in generale a tutte le specie presenti, di recuperare gli originali areali di distribuzione. Sono pertanto stati eseguiti interventi di ricostituzione della continuità idraulica e biologica attraverso la realizzazione di idonei passaggi artificiali per pesci lungo gli sbarramenti presenti lungo il fiume e interventi di miglioramento ecologico quali la realizzazione di solchi per il contenimento delle portate di magra e l’inserimento di elementi per la diversificazione degli habitat. Sono stati quindi inseriti una serie di massi ciclopici lungo l ’asta del fiume al fine creare differenziazione degli habitat, aree di rifugio dai predatori, aree a corrente più lenta dove riposarsi in caso di piena e depositi sabbiosi che costituiscono habitat idonei per le prime fasi di sviluppo degli ammoceti.

6) PROGETTO DI MONITORAGGIO DELLA FAUNA MINORE QUALE BIONDICATORE DELLO STATO DELL ’AMBIENTE E DELLA RETE NATURA 2000 IN LIGURIA  Periodo di svolgimento: 2012-2014 

Sono partiti a febbraio 2012 i monitoraggi delle specie di anfibi e rettili di particolare interesse conservazionistico, oltreché indicatori di un uso sostenibile delle risorse e di un paesaggio agropastorale tradizionale, indagate nell’ambito del Progetto. In linea con le scadenze progettuali, il secondo anno di inventario e monitoraggio di specie è stato avviato a febbraio 2013. Le specie monitorare sono state 11.

Quest’anno inoltre sono state aggiunte 3 specie (Gambero di fiume – Austropotamobius pallipes; Testuggine palustre europea Emys orbicularis; Geotritone di Strinati- Speleomantes strinatii), per poter acquisire quelle informazioni che periodicamente sono richieste dal Ministero dell’Ambiente nel rispetto delle Direttive Europee. E’ aumentato anche il numero di SIC (Siti di Interesse Comunitario) oggetto di ricerche: da 35 indagati nel 2012 a 38 (su 125 totali). I professionisti incaricati hanno seguito protocolli standard e le metodologie utilizzate sono state, come negli anni passati, verificate e validate dal’DISTAV - Università di Genova. Complessivamente nel 2013 sono state effettuate 90 giornate di indagine sul campo in tutta l’area regionale. Tra i risultati più rilevanti che riguardano la Provincia di La Spezia si segnala l’individuazione di una nuova popolazione del piccolo geco fillodattilo, specie tutelata a livello europeo oltre agli ottimi risultati ottenuti dalle attività di riproduzione in ambiente controllato dell’ululone appenninico, specie in forte rarefazione in Liguria. Purtroppo nel 2013 non sono state rinvenuti il rospo smeraldino e la raganella italiana nell’area della Piana del Magra, confermando la possibile scomparsa di queste specie a causa dell’inquinamento degli ambienti di vita e della diffusione di specie alloctone quali le testuggini americane e il gambero della Louisiana. Nelle altre provincie da segnalare gli ottimi risultati ottenuti dalle ricerche del più grande lacertide italiano, la Lucertola ocellata. Questa specie (60 cm coda compresa) era nota per poche località in provincia di Savona e Imperia. Le ricerche condotte hanno raddoppiato le segnalazioni oltre a permettere di osservare diversi esemplari neonati, primo caso in Italia

7) PROGETTO LIFEEMYS _ Ligurian Invasive Fauna Eradication pro Indigenous Emys orbicularis restocking – che ha visto come capofila la Costa Edutainment S.p.A. e come partner l’Arpal, la Società Zoologica di Pistoia Srl, l’Università degli studi di Genova e l’Ente Parco di Montemarcello-Magra-Vara.

Il progetto ha avuto come mira la sradicazione delle specie alloctone di tartarughe d’acqua dolce e testudinati nelle due zone umide più importanti della Liguria: la piana del fiume Centa nella Provincia di Savona e i bacini dei fiumi Magra e Vara in Provincia della Spezia. Questa iniziativa ha fatto da precursore alla riproduzione in cattività e al reinserimento della testuggine palustre europea (Emys orbicularis) nella piana del Centa.

L’Ente Parco di Montemarcello-Magra è  stato responsabile dell’azione C1.1  - che ha previsto interventi di cattura e rimozione dall’ambiente naturale di esemplari di testuggini alloctone  nelle aste fluviali del Magra e del Vara e nelle zone umide presenti nel territorio circostante e nella piana del fiume Centa . Tutte le zone interessate dagli interventi rientrano nel territorio dei SIC Parco della Magra - Vara e Piana della Magra (Provincia della Spezia) e Torrente Arroscia e Centa (SCI IT 1324909), Lerrone-Valloni (SCI IT 1324896), e Monte Acuto-Poggio Grande – Rio Torsero (SCI IT 1324910) (Provincia di Savona). 

Affiancata all’azione concreta il CEA del Parco di Montemarcello-Magra ha realizzato un apposito modulo di educazione ambientale sulle tematiche della fauna alloctona.

http://www.lifeemys.eu 

 

 

22/03/2017
 
Ente Parco di Montemarcello-Magra - Via A. Paci, 2 - 19038 - Sarzana (SP) Italy - Tel. +39/0187.691071 - Fax. +39/0187.606738 - Diritti riservati
P.Iva: 91009830117 - PEC: parcomagra@legalmail.it
Privacy - Disclaimer- Powered by Mantra Multimedia
Magra in Bici